Volevo Essere un Grande Chef di Loredana Limone

Da Cult Editore di Firenze un libro fatto di colori e sapori da immaginare e da ricordare, 19 storie brevi ma intense, legate da piaceri semplici ed ...

Da Cult Editore di Firenze un libro fatto di colori e sapori da immaginare e da ricordare, 19 storie brevi ma intense, legate da piaceri semplici ed invitanti

Scopro con piacere che ancor oggi c’è chi ama e propone la forma breve ma complessa del racconto. Ancora meglio se i racconti sono abbinati ad un menu dettagliato che comprende Aperitivo, Primi Piatti, Secondi di Carne, Secondi di Pesce, Dolci, Gelato, Frutta, Pane e, dulcis in fundo, Vini. Questa appena descritta è l’originale formula trovata da Loredana Limone per raccontare 19 storie delicate, da gustare dedicandoci le giuste attenzioni.

Ogni storia ha il suo piatto e ogni piatto racconta una storia diversa. La forma narrativa adottata dà vita a racconti frizzanti e concentrati, che mescolano, come ingredienti di una ricetta, stati d’animo e sentimenti passati, presenti e futuri. Storie di ieri, di oggi e immaginazioni di piccoli personaggi che vivono vite a volte ordinarie a volte scosse da venti inaspettati.

Tra le righe aleggiano e si mescolano romanticismo e aria d’altri tempi, ironia, malinconia e un pizzico di sana inquietudine, che dona un retrogusto spesso amaro ad alcuni racconti, senza mai abbandonare una delicatezza di fondo sempre presente e attenta.

Stiamo parlando di frammenti quasi più che di racconti veri e propri. Piccoli scorci di vite per mezzo dei quali possiamo ammirare paesaggi a volte tradizionali e conosciuti a volte nuovi e inaspettati. Tutto questo sempre accompagnati dai rimandi ai profumi, ai sapori ed ai colori delle ricette che possiamo purtroppo solo immaginare.

Con Volevo Essere un Grande Chef Loredana Limone conferma lo stretto rapporto che lega letteratura e arte culinaria, entrambi piaceri che vivono di ritmi simili, fatti di materie e materiali da assemblare con cura e attenzione per dare buoni risultati. Il tempo è la chiave di tutto, tempo per leggere, tempo per raccontare e ascoltare, tempo per cucinare e tempo per degustare.

Marco Andreani
Show comments

Share your thought