Vida, non abbandonarmi! di Ledi Shirley Cavalcante

Un libro scritto originariamente in spagnolo viene ora pubblicato in italiano da Imedea Edizioni d'Arte. Thriller, amore e ricerca della verità si ...

Un libro scritto originariamente in spagnolo viene ora pubblicato in italiano da Imedea Edizioni d’Arte. Thriller, amore e ricerca della verità si fondono

“Il corpo era ancora caldo come se la vita non volesse abbandonarlo e lei, immersa in una specie di ipnosi, guardava fisso le luce del albero di Natale addobbato con tanta cura. C’era silenzio, nessun segnale di vita dentro e fuori dalla stanza, come se la vita si fosse fermata proprio in quel momento. Squillò il telefono, il rumore la strappò bruscamente da quel viaggio mentale verso l’ignoto. Una, due, tre volte… Scatta la segreteria. Nessuno parla. La sua mente la riporta a quella mattina di sei mesi prima…”

Vida, la caporedattrice di un quotidiano di Madrid, riceve una lettera che sembra essere di un ipotetico suicida. Lei cerca di trovare l’autore ma nel frattempo riceve altri messaggi che la portano a sospettare di tutte le persone che le stanno intorno, sopratutto del suo convivente e della sua migliore amica. Questi, intanto, osservando certi suoi comportamenti cominciano a pensare che soffra di disturbi psichici. I messaggi prendono una piega romantica e lei è convinta che si tratti di un ammiratore segreto. Tutto ciò la porta tra le braccia di una figura misteriosa,un uomo appena arrivato in città con cui Vida avrà una storia d’amore. Da versi d’amore i messaggi diventano minacce. Lei si allontana da tutti e cerca di dimenticare la vicenda e tornare alla sua normalità.

La ricerca della verità e anche la necessità di capire i segreti più nascosti che abitano in lei, la conducono a compiere un percorso difficile e doloroso che porterà la propria vita a rimanere appesa a un filo.

“Tutti combattiamo una lotta interiore con un nemico che a volte è piccolo e altre volte è più potente di un intero esercito. Lei sa qual è il suo nemico?” Vida rimase in silenzio, poi rispose: “La pazzia degli altri!”

Show comments

Share your thought