Jorge Luis Borges 1899 – 1986

Borges

Nasce a Buenos Aires nel 1899, ma è scrittore universale, libero.

E’ decisamente limitativo rinchiuderlo in questa categoria di scrittore del mese, lui, che è stato e sarà sempre uno dei maggiori autori del novecento.

Borges amava la forma breve del racconto, nella quale sapeva perfettamente condensare uno stile unico ed evocativo, una illimitata capacità narrativa e le descrizioni sempre perfette della sua terra, del mondo, degli uomini.

Come l’Aleph, che descrive in una delle sue numerose raccolte, Borges contiene tutto, tutto quello che si può cercare in un racconto, e in senso più ampio nel piacere di una lettura mai banale.

Leggere Borges significa immergersi in un mondo fatto di sogno e realtà, di ordine e disordine, di cattedrali e di angoli bui, in attimi di grande respiro e momenti da togliere il fiato.

L’opera di Borges è vastissima per contenuti, sempre attuale, poetica e realistica, un labirito nel quale è piacevole perdersi, per non tornare più.

Clicca qui per la bibliografia


Show comments

Share your thought