Ribolla Gialla e Padre Brown

Un bianco fresco e piacevole, uno scrittore sagace. Leggerezza, finezza e complessità convivono nel calice come tra le pagine di G. K. ...

Un bianco fresco e piacevole, uno scrittore sagace. Leggerezza, finezza e complessità convivono nel calice come tra le pagine di G. K. Chesterton

Ribolla GiallaLa Ribolla Gialla è un vitigno a bacca bianca ormai riconosciuto come autoctono friulano.

Alla vista si presenta con un bel colore giallo paglierino, mentre al naso si percepiscono caratteristici sentori floreali. In bocca infine ha un sapore asciutto e vivace.

Ma la caratteristica che spicca della Ribolla Gialla è la freschezza, dovuta alla forte acidità. E’ infatti un vino perfetto per l’aperitivo e davvero valido anche a tutto pasto, ovviamente meglio con piatti di mare.

L’abbinamento consigliato

Ieri sera, conversando piacevolmente, mi è stato chiesto: “cosa leggeresti con una bottiglia di Ribolla Gialla?”

La risposta è arrivata quasi subito. Ho pensato agli splendidi racconti di G. K. Chesterton

Chi ha aviuto il piacere di leggere qualche racconto del tristemente dimenticato Padre Brown ha di certo potuto apprezzare le qualità di uno scrittore poco noto e sottovalutato, il geniale Chesterton.

Quelli di Chesterton non sono mai semplici racconti gialli. C’è sempre, a sostegno, una morale mai scontata, che ci guida nella lettura e ci mostra il sottile filo rosso che divide il bene dal male.

Quelli di Padre Brown sono quindi sì racconti veloci, freschi, leggeri, ma anche complessi, adatti a una lettura più attenta, avvolti da piccoli piacevoli segreti nascosti.

Consiglio per iniziare All’insegna della spada spezzata, nella raccolta Il candore di Padre Brown. Leggerlo due volte vi aiuterà a comprenderne a pieno il senso.

Show comments

Share your thought