L’olfatto – la franchezza

Iniziamo a parlare di naso, il vero esploratore delle qualità di un vino. L'odore può dirci molto e la franchezza, in particolare, non deve mai ...

Iniziamo a parlare di naso, il vero esploratore delle qualità di un vino. L’odore può dirci molto e la franchezza, in particolare, non deve mai mancare

ProfumoTecnicamente la franchezza è l’assenza di qualsiasi tipo di sensazione olfattiva sgradevole.

Un vino deve sempre, e assolutamente, mancare di questo tipo di odori, altrimenti è un vino difettato.

I principali odori sgradevoli di un vino sono

      ossidato o svanito

 

      acetoso

 

      di tappo

 

      di muffa

 

      di feccia

 

      di asciutto

 

      di ridotto

 

    di anidride solforosa

Quando portate un bicchiere al naso, dunque, chiudete gli occhi e “sentite” cosa vi dice il cervello a vino fermo.
Le sensazioni sgradevoli sono bandite, sbarrano la via all’assaggio.

Se invece al naso è tutto ok possiamo procedere ad approfondire le sensazioni olfattive ruotando il vino nel bicchiere, ma di questo parleremo nella prossima lezione.