Liberi Libri Scambio e Baratto

Il 2 giugno si è svolta a Chivasso, provincia di Torino, una manifestazione intitolata Liberi Libri e incentrata sul baratto tra libri, riviste, ...

Il 2 giugno si è svolta a Chivasso, provincia di Torino, una manifestazione intitolata Liberi Libri e incentrata sul baratto tra libri, riviste, fumetti e cd

Ma che meraviglia! Tornare al baratto potrebbe essere la soluzione a molti mali dell’economia o una regressione in un passato buio e dimenticato? Di certo si tratta di una manifestazione lodevole, che abolisce la moneta ed eleva il valore dello scambio e della condivisione.

La rassegna torinese, promossa dal centro d’incontro Paolo Otelli, ha visto infatti un continuo scambio di mano tra libri, riviste, dischi, fumetti e cd, nel nome della libertà di movimento di beni “immateriali”, emozionali per la loro natura artistica.

Detto questo ci domandiamo se questa formula si possa applicare come regola o debba piuttosto rimanere relegata nel limbo degli episodi da fiera. In un epoca in cui la possessione dei beni è diventata una malsana abitudine troviamo la cosa difficile. Siamo ormai troppo gelosi dei nostri libri ordinati sugli scaffali. Troppo attaccati ai nostri dischi che conserviamo da una vita. Arriviamo persino a imbozzolare le riviste e i fumetti nel cellophane per non sgualcirli, a “stirare” i numeri zero di periodici di ogni tipo.

Stiamo ovviamente parlando di casi estremi, bilanciati da chi i libri li vive come parti del proprio corpo e dunque, necessariamente, li “usa”, spesso li sottopone a sforzi, sollecitazioni, prove.
Chiudiamo su una provocazione e utopia. Sarebbe possibile la stessa cosa con i vini? Come quando invitato da amici porti un vino e il padrone di casa appassionato ti ricambia con una bottiglia che non vede l’ora di farti assaggiare. Pensandoci un attimo forse è comunque più plausibile che con i libri, visto che poi il vino finisce e rimane un ricordo, mentre un libro lo vogliamo sempre li sullo scaffale, a portata di mano nel caso si senta il bisogno di rileggerlo, sfogliarlo o anche solo spostarlo da un luogo a un altro della casa.

Show comments

Share your thought