La notte di Elie Wiesel

Un libro sull'orrore dei lager. Una testimonianza sulla guerra e l'Olocausto vista attraverso gli occhi di un ragazzo di 15 anni. Morte e vita si ...

Un libro sull’orrore dei lager. Una testimonianza sulla guerra e l’Olocausto vista attraverso gli occhi di un ragazzo di 15 anni. Morte e vita si specchiano

Primo Levi, Erich Maria Remarque, Mario Rigoni Stern hanno raccontato la guerra e le esperienze dei lager nazisti con la passione della vera testimonianza e con le mani ferme ma gli occhi ancora gonfi di lacrime.

Elie Wiesel ha narrato la sua personale esperienza con gli occhi di un ragazzo di 15 anni, regalandoci un romanzo commovente, ricco di speranza e di gioia, dolorosamente colmo di vita.

Birkenau, Auschwitz e Buchenwald. Luoghi di annullamento e di tortura fisica e psicologica, un punto zero fatto di singhiozzi e di incredulità. Qui un ragazzo muove i suoi passi tutti i giorni assistendo alla morte della madre e della sorella fino a quella, arida e agonizzante, del padre.

Se riuscirà o meno a sopravvivere grazie alla sua forza di volontà e alla speranza della gioventù lo lascio scoprire a voi lettori. Non abbiate paura di affrontare un libro del genere e lasciatevi prendere per mano, anche se a volte vorrete tenere gli occhi chiusi.

Quello che vedrete in ogni caso vi ripagherà della fatica e vi sorprenderete forse alla fine a piangere qualche lacrima, ma con un sorriso sulle labbra.

Show comments

Share your thought