0

La Barbera

Un vitigno maschile da vita ad un vino al femminile. Un grande risultato, rafforzato dalla tradizione, che sa andare oltre le questioni di “etichetta”

La BarberaNella tradizione piemontese questo vino è sempre stato indicato al femminile, mentre il vitigno al maschile.

Il Barbera è in sé un vitigno meno antico di altri coltivati in Piemonte (moscato, grignolino, nebbiolo), ma la sua espansione è stata costante nel tempo, fino a rappresentare attualmente il più diffuso vitigno a bacca rossa della regione.

Si tratta di un vitigno “rustico”, robusto, con notevole capacità vegetativa, che offre un’elevata produzione di grappoli.

Stasera ho bevuto una Barbera completamente spoglia

Anche una bottiglia senza etichetta può regalarci sorprese inaspettate.
Non sempre l’abito fa il monaco. Per il vino dovremmo ricordarci un pò più spesso questo detto popolare.

Capita a volte infatti che un vino “blasonato”, con un’etichetta importante e un prezzo non meno consistente ci invogli all’acquisto, ad una degustazione inquinata da grandi aspettative, per poi deluderci.

Per me stasera non è stato così. Regalatami direttamente da un produttore, la Barbera 2007 che ho assaggiato non aveva ancora vestito la sua etichetta, eppure il vino era equilibrato, corposo, profumato e persistente.

Cosa volere di più?

No related posts.

Articoli correlati elaborati dal plugin Yet Another Related Posts.

Marco

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*