Il Vino è Femmina

Un piccolo omaggio alle tante donne del vino. Non solo quelle che lavorano nel settore, ma anche chi si appassiona, degusta e comprende il vino e le sue ...

Un piccolo omaggio alle tante donne del vino. Non solo quelle che lavorano nel settore, ma anche chi si appassiona, degusta e comprende il vino e le sue sfumature

Ebbene sì, ne sono ormai convinto! Lasciando stare tutte le similitudini trite e ritrite tra la forza e la tenacia femminile e quella della vite, o le metafore legate alle piccole radici che cercano nutrimento nella “madre terra”, possiamo arrivare a concetti molto più moderni e concreti come le Associazioni delle Donne del Vino, il grande numero di iscritte tra le fila di Sommelier e Onav degli ultimi anni, i molti riconoscimenti dati alle donne come promotrici della cultura del vino e fini assaggiatrici, sino alle donne che affollano le cantine e lavorano incessantemente in molte aziende vitivinicole in tutta Italia, con mansioni che vanno dai tecnici alle donne di marketing e promozione del vino, sino alle direttrici di cantina. Tutto svolto con costanza e cura, donando grazia e delicatezza al frutto ed un’impronta tutta femminile al vino.

Pensiamo poi ai nuovi prodotti creati proprio per venire incontro ai palati femminili come il Satèn in Franciacorta, i molti rosati nati sotto una stella al femminile, le pubblicità di cantine che accostano a vini rossi sinuosi abiti femminili, tacchi alti e accessori alla moda.

Dietro a un grande vino c’è sempre una grande donna? Succede oggi molto più spesso di quanto si possa immaginare. Inoltre, se si frequentano un po’ le manifestazioni, le sagre, gli incontri sul mondo del vino capita frequentemente di imbattersi in un gran numero di donne appassionate, attente e preparate. Se ci si avvicina a loro e si ascoltano i commenti fatti ai vini assaggiati, capita sovente di ascoltare giudizi precisi ed obiettivi, con una capacità di percezione delle sensazioni olfattive spesso superiore a quella di un uomo. Sarà la maggiore conoscenza di profumi e essenze, il bagaglio olfattivo particolarmente allargato e allenato da anni di trucchi, fiori e piante, a fare del naso femminile un incredibile strumento di comprensione dell’aspetto olfattivo del vino.

Ecco perché invitiamo sempre di più le donne a entrare in un mondo un tempo legato, in maniera spesso negativa, ad una sfera prettamente maschile, per aiutare la cultura del vino a crescere e diffondersi con sempre maggiore consapevolezza e armonia.

Show comments

Share your thought