Il Prosecco diventa Doc e Docg

Dal primo agosto 2009 il Prosecco sarà insignito della Denominazione di Origine Protetta, con relative Doc e Docg per le diverse produzioni

Dal primo agosto 2009 il Prosecco sarà insignito della Denominazione di Origine Protetta, con relative Doc e Docg per le diverse produzioni

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Luca Zaia, ha reso nota la delibera del Comitato Nazionale per la tutela delle denominazioni d’origine dei vini, in favore del riconoscimento della Doc Prosecco e delle Docg Prosecco di Conegliano, Prosecco di Valdobbiadene e Prosecco Colli Asolani.

Dopo anni di lavoro e numerose richieste dei vitivinicultori ecco arrivato finalmente il giusto riconoscimento, almeno in termini burocratici e formali.

Consapevoli che la qualità di un prodotto non si misura certo in Dop, Doc, Docg, Igt, Vqprd e chi più ne ha più ne metta, non possiamo non essere comunque felici della nascita della nuova denominazione, soprattuto se utile a far conoscere un vino spesso sottovalutato o snobbato a favore di altri ritenuti migliori perché precedentemente “riconosciuti”.

Show comments
  1. ¿Hay información sobre este tema en otras idiomas

Share your thought