Il Libro "Vini e Terre di Borgogna" protagonista al Salone del Gusto

Venerdì 26 ottobre appuntamento al Caffè letterario e musicale al Lingotto Fiere di Torino

Venerdì 26 ottobre appuntamento al Caffè letterario e musicale al Lingotto Fiere di Torino

La Borgogna in un bicchiere: E’questo il titolo dell’appuntamento in programma venerdì 26 ottobre, alle ore 18.00, al Caffè letterario e musicale del Salone del Gusto e Terra Madre al Lingotto Fiere di Torino.

L’incontro si propone come un viaggio attraverso i vigneti che hanno visto nascere l’idea di terroir tra piccoli vignerons emergenti e domaines di culto già leggendari. A parlarne saranno Giampaolo Gravina e Camillo Favaro, autori del libro Vini e terre di Borgogna. Gravina, degustatore e stimato critico vinicolo, e Favaro, vignaiolo in Piemonte e appassionato comunicatore, illustreranno il loro lavoro, una guida che racconta i paesaggi, i ritratti e i sapori di questa terra, con circa 100 cantine protagoniste e la recensione di 400 vini della Côte d’Or. Accanto a loro ci saranno Fabio Pracchia, redattore della guida Slow Wine, nel ruolo di moderatore, e Eugenio Mailler, organizzatore di Eurogusto e autore di Wine Sound System.

Vini e Terre di Borgogna offre al lettore una fotografia del complesso sistema delle appellations e dei climats, modellato da secoli di storia e ancora oggi alla base dell’identità della Borgogna. Un utile strumento per scoprire il territorio, svelato e arricchito da un repertorio di itinerari turistici, curiosità e suggerimenti gastronomici, curato da Antonella Frate, che ha firmato anche la veste grafica del libro, e da Elisabetta Bottala: ovvero le anime femminili di Artevino.

Il volume è arricchito dalle immagini del reporter Maurizio Gjivovich, fotografo che da molti anni racconta il vino attraverso il suo talento e il suo obiettivo.

Il volume è acquistabile esclusivamente on-line sul sito www.passioneborgogna.it

Twitter: https://twitter.com/passionborgogna

FB;  http://www.facebook.com/pages/Passione-Borgogna/325217394239776

BIOGRAFIE AUTORI

Camillo Favaro ha 43 anni e vive a Piverone, in provincia di Torino.

Dal 1998 collabora nell’azienda agricola di famiglia dove ha scoperto e coltivato la sua autentica passione per la terra e per il vino, dopo aver studiato Architettura al Politecnico di Torino.

Ed è sommando esperienza, passione e formazione che nel 2002 inventa Artevino, agenzia creativa che lavora principalmente per aziende vinicole, in tutta Italia e non solo, per le quali sviluppa progetti di comunicazione grafica e organizza eventi.

Tutt’ora è impegnato con le due attività che lo portano ad esplorare a fondo il mondo del vino in tutte le sue forme.

Giampaolo Gravina ha 46 anni e vive a Roma.

Dopo la Laurea in Filosofia e il Dottorato di Ricerca in Teoria delle Arti, collabora da oltre dieci anni con la cattedra di Estetica Fenomenologica del prof. Edoardo Ferrario all’Università “la Sapienza” di Roma.

Simultaneamente ha preso corpo il suo interesse per l’enogastronomia: nella seconda metà degli anni ’90 ha aperto e gestito il ristorante Uno e Bino, nel quartiere romano di San Lorenzo; ha poi condotto una piccola trasmissione dedicata al vino in onda su RadioRai Tre, dal titolo Puri Spiriti.

Dal 2001 lavora come Vicecuratore per la Guida I Vini d’Italia dell’editore l’Espresso. Partecipa come relatore a numerose degustazioni e convegni di settore e collabora regolarmente con la Guida ai Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso, nonché con la rivista Enogea, per cui firma una rubrica sul vino di Borgogna.

Chi è Artevino: Agenzia creativa che da anni percorre nuove strade per raccontare il lavoro dei vignaioli e vestire le bottiglie delle cantine italiane. Artevino è diventata editore per passione maturando nel corso degli anni un rapporto sempre più stretto e profondo con la Borgogna, il suo territorio e i suoi vignerons.

www.artevino.it