Fish & Chef

Tre domeniche per un viaggio, dal Lago al Monte, alla scoperta dei sapori di Malcesine. Domenica 2 - 9 - 23 maggio

Tre domeniche per un viaggio, dal Lago al Monte, alla scoperta dei sapori di Malcesine. Domenica 2 – 9 – 23 maggio

Dal Lago alle pendici del Monte Baldo per arrivare al piatto. E’ la proposta della splendida cittadina di Malcesine, situata sulla riva orientale del lago di Garda. Grazie a Fish & Chef, nuovo evento enogastronomico, le tre domeniche 2, 9 e 23 maggio saranno completamente dedicate alla scoperta dei tre prodotti simbolo dell’area: il Pesce del Lago di Garda, l’Olio Extravergine d’Oliva di Malcesine DOP e le Erbe del Monte Baldo, al quale il paese storico è collegato attraverso la nuova funivia panoramica che in pochi minuti raggiunge i 2000 metri d’altezza. Non mancherà l’enologia del territorio, grazie alla partecipazione del Consorzio Tutela Bardolino, che durante la manifestazione farà conoscere il Bardolino Chiaretto, vero vino “anticrisi” in continua ascesa.

Con Fish & Chef, Malcesine racconterà ai visitatori il lato food del suo Lago, coinvolgendo per la prima volta i grandi chef stellati Emanuele Scarello, Giancarlo Perbellini, Claudio Melis, ma anche la ristorazione del territorio e i produttori locali.

L’iniziativa, organizzata con il Patrocinio e il Contributo del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, e fortemente voluta dal Consigliere al Commercio del Comune di Malcesine Mariangela Trimeloni, avrà lo scopo di educare il consumatore alla scelta e al consumo dei prodotti di qualità. Fish & Chef rappresenta, infatti, un evento interattivo, che porterà il visitatore dal lago alla montagna, per conoscere un itinerario di incontri a km zero, partecipare a dimostrazioni di cucina e prendere parte a cene gourmet. Proprio queste ultime saranno l’attrattiva maggiore. Tre grandi chef del Triveneto, Giancarlo Perbellini (Veneto), Claudio Melis (Trentino Alto Adige) e Emanuele Scarello (Friuli Venezia Giulia) si cimenteranno per la prima volta nell’interpretazione del pesce di lago. I tre si alterneranno in ciascuna delle domeniche in programma per tre serate, dove i piatti studiati per l’occasione saranno abbinati, in apertura, al Bardolino Chiaretto Spumante, a tutto pasto con il Bardolino Chiaretto fermo, fornito da una selezione di aziende socie del Consorzio di Tutela. Ma non finisce qui. Durante le giornate dell’evento, dalle 11.00 alle 16.00, nelle piazze storiche della città, esperti del settore, appassionati e turisti potranno degustare i prodotti tipici del territorio presso delle “isole” tematiche, dedicata ognuna ad una categoria, ma anche conoscerli attraverso le dimostrazioni di cucina, a cura degli chef locali.

Questo viaggio nei sapori si concretizzerà anche nelle visite a km zero, che porteranno a toccare con mano i diversi prodotti che da sempre sono i prodotti di Malcesine.

Il Pesce si potrà conoscere non solo addentrandosi nel Museo delle Vele e del Pesce di Cassone, frazione di Malcesine, ma anche attraverso escursioni in barca con i pescatori locali. L’Olio d’Oliva di Malcesine DOP verrà scoperto attraverso la visita agli oliveti e al frantoio, dove sarà spiegato il processo che permette di ottenere un prodotto delicato e fruttato.

Le visite a km zero si concluderanno sul Monte Baldo. Qui, grazie alla sapiente guida di un botanico, i visitatori potranno conoscere e raccogliere le caratteristiche erbe, tra cui l’aglio orsino, il timo selvatico e il crocus o zafferano di montagna.

A unire i tre prodotti e i molti momenti sarà la presenza del Bardolino nella tipologia Chiaretto, vino simbolo del lago, protagonista di un vero e proprio boom grazie alla sua abbinabilità e modernità. Negli ultimi tre anni, questo vino ha visto una crescita di vendite di ben il 60%. Si tratta, quindi, di un vero vino anticrisi, che ha già conquistato milioni di consumatori e che, durante Fish & Chef, presenterà nuove possibilità di abbinamento.

Informazioni per il pubblico: Malcesine Più
Ufficio Stampa: Gheusis - info@gheusis.com
Show comments

Share your thought