Bottiglie parlanti al Vinitaly

Alla 43esima edizione del Vinitaly, il Salone internazionale del Vino e dei Distillati organizzato da Veronafiere, una novità "che parla da ...

Alla 43esima edizione del Vinitaly, il Salone internazionale del Vino e dei Distillati organizzato da Veronafiere, una novità “che parla da sé”

Che il vino segretamente ci parlasse già lo sapevamo. Che una bottiglia potesse esprimersi e raccontarci la sua storia ci abbiamo creduto e ci crediamo tuttora fermamente, ma sempre e comunque nel mondo astratto dei concetti, almeno sino ad oggi.

Nella cornice dell’appuntamento, ormai ritenuto da tutti immancabile, come il Vinitaly di Verona, verrà presentata una rivoluzionaria etichetta parlante, che darà la voce del produttore alla bottigia e quindi al vino. Grazie ad una particolare lavorazione dell’inchiostro sull’etichetta, avvicinando a quest’ultima un sensore a forma di penna, potremo sentire una voce raccontarci qualcosa sul vino che andremo a degustare.

Miracoli della tecnologia, ma quanto realmente utili e quanto esperimenti fini a se stessi? Questo lo deciderà solo il tempo, che come per il vino è in grado di donare quella “maturità” e “evoluzione” che ora possiamo solo ipotizzare, ma certo non prevedere.

Ci auguriamo solo che il messaggio contenuto nell’etichetta possa essere utile a capire e apprezzare meglio il prodotto, a conoscere e divulgare quella famosa “cultura del vino e del bere” che ci può insegnare a godere di un vino a pieno e senza abusarne. Questo il nostro auspicio, sperando che la bottiglia non si “ribelli” alla tecnologia e non torni, come un tempo, a levare un grido di aiuto verso ignoti.

Show comments
  1. Ma la vostra bottiglia letteralmente non parla(non ha voce umana)… la mia realizzazione invece si!

Share your thought