Appassimenti Aperti, un Evento DOC tutto da Bere

L’11 e il 18 novembre 2012 settima edizione della manifestazione enologica che ogni anno attira a Serrapetrona turisti da tutta Italia

L’11 e il 18 novembre 2012 settima edizione della manifestazione enologica che ogni anno attira a Serrapetrona turisti da tutta Italia

Riflettori puntati sulla Vernaccia, cui nemmeno Dante ha saputo resistere.

Lunghe pareti di grappoli d’uva appesi, storie che raccontano di un’antica arte della vinificazione da tramandare con rigore, una cittadina che si copre dei colori dell’autunno e degli aromi intensi di vini pregiati. Tutto questo è “Appassimenti aperti”, tradizionale ed atteso appuntamento enologico ospitato a Serrapetrona, nel cuore del Maceratese, giunto alla sua 7a edizione.

Quest’anno la manifestazione, dedicata alla valorizzazione della Vernaccia di Serrapetrona docg e del Serrapetrona doc, e organizzata dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini e dai Comitati di tutela delle due denominazioni, si svolgerà nelle domeniche dell’11 e del 18 novembre. Due giorni per narrare un legame profondo tra il territorio ed uno dei suoi prodotti simbolo, in un’atmosfera che calerà il visitatore direttamente nei luoghi della lavorazione dei vini. E’ infatti sempre accolta con grande entusiasmo l’eccezionale possibilità di visitare le cantine, che per l’occasione si aprono al pubblico, schiudendo i loro gioielli: intere pareti con grappoli appesi, i famosi “appassimenti”, che tramandano l’antica tradizione di mettere ad appassire le uve per mesi prima di procedere con la loro lavorazione. Un’usanza che la civiltà contadina ha perpetuato, come garanzia per la produzione di un vino ottimo. Ed ora questo caratteristico procedimento fa del vitigno autoctono Vernaccia Nera una vera eccellenza del territorio, un’eccellenza che sarà possibile degustare aggirandosi tra gli stand appositamente allestiti nella cittadina. Spazio, dunque, alla Vernaccia di Serrapetrona docg, unico spumante rosso che subisce tre fermentazioni, conquistando una complessità senza uguali e una sorprendente aromaticità; e al Serrapetrona doc, vino dai particolari sentori speziati e dalla spiccata mineralità, per cui la maturazione delle uve ed il successivo affinamento richiedono molto tempo.

“Appassimenti aperti” promuove dunque la conoscenza di vini inconfondibili, ottenuti da vitigno autoctono e non riproducibili altrove, vini tra i più difficili da produrre, tenendo conto delle condizioni impervie di coltivazione e delle complesse tecniche di lavorazione. Al gusto di queste prelibatezze non è sfuggito nemmeno il sommo poeta, Dante Alighieri, amante della Vernaccia tanto da citarla nella sua Divina Commedia.

Un appuntamento veramente doc per gli amanti del settore enologico, ma anche solo per turisti e curiosi che saranno affascinati dall’opportunità di addentrarsi nei segreti di una produzione che fa parte a tutti gli effetti della cultura del territorio. Un evento di grande richiamo, che negli anni ha visto aumentare in modo esponenziale la partecipazione turistica da tutta Italia. Merito anche della cornice che ospita la manifestazione: Serrapetrona è infatti un vero gioiello tra i Monti Sibillini, un borgo medievale incastonato tra il verde, cui si giunge attraverso lunghi sentieri ombreggiati. Nel periodo della manifestazione il paese si colora delle tipiche cromie autunnali, e i vigneti avvolgono le colline di un arancio intenso. Il centro cittadino, dove il tempo sembra essersi fermato, è ricco di

capolavori dell’arte e dell’architettura: sono assolutamente da visitare le numerose chiese ed i santuari che ospitano opere pittoriche di grande bellezza, il Museo Pinacoteca d’arte sacra contemporanea ed il Museo dell’uomo, che conserva un repertorio di strumenti da lavoro dell’età pre-industriale.

Come ogni anno, anche per questa edizione sarà possibile raggiungere le cantine grazie ad un servizio navetta gratuito.

Info: www.appassimentiaperti.it
Ufficio Stampa
Sergio Moretti - Gruppo Alceo Moretti Comunicazione

sergio@alceomoretti.it